Area Riservata


Accedi
Registrazione
Richiesta informazioni
  • Totale sessioni attive: 89
  • Utenti autenticati: 0
  • Visitatori: 89




Ultimo sondaggio:

Forum:


Monumenti aperti 2010

Nei giorni 8 e 9 maggio 2010, le classi 3A AM, 3B AM, 4A AM, 4B AM, 5A AM e 5B ST, accompagnate dalle prof.sse Anna Maria Marrocu, Giulia Boscolo, Fulvia Sanna, e Maria Luisa Trevisi, Dina Pusceddu, Lucia Usai ed il prof. Roberto Copparoni hanno partecipato alla Manifestazione: “Monumenti aperti 2010 presso l'Ex Albergo Scala di Ferro, presso la Basilica di San Saturnino e la Sella del Diavolo.

Durante i lavori di rifacimento del complesso della Scala di Ferro (nell'agosto 2000) sono tornati alla luce numerosi reperti archeologici e in particolare le vecchie mura della Torre, conosciuta anche come Bastione dei morti in quanto utilizzato come luogo di sepoltura. Le antiche mura fanno da cornice ai bellissimi reperti archeologici che ora sono inseriti in un percorso museale in via di allestimento.

Sotto il riempimento cinquecentesco sono emerse diverse tipologie sepolcrali attribuibili a fasi cronologiche distinte. L'area, nel tratto nord-occidentale, ha restituito sepolture a cremazione (in fosse o urne) e ad inumazione, con corredi databili dalla metà del III secolo a.C. al I secolo d.C. Più ad est è stata individuata una piccola area sepolcrale monumentale inviolata, con quattro inumazioni in sarcofago, quattro incinerazioni in cinerari sormontati da cippi ed una mensa in pietrame e calce. I cippi ed i cinerari, in calcare bianco locale, sono ascrivibili ad un arco cronologico compreso tra la fine del I secolo e la prima metà del II secolo d.C., mentre la mensa e i sarcofagi sono stati deposti in epoca successiva. La vita di quest'area dovette continuare ancora dopo la sistemazione dei sarcofagi, nei quali si notano tracce di manomissioni da porre in relazione con successive aperture per nuove deposizioni. Presso l'estremità settentrionale dell'area è venuto alla luce un sepolcro monumentale di pianta quadrangolare costruito con blocchi calcarei squadrati. Il monumento, violato già in antico, presentava all'interno, sei nicchie contenenti urne cinerarie.

 

 Locandina della manifestazione
 
 
 
La scala di ferro
 
 Bastione alla fine dell' '800
 
 
 
 
 Studenti alla scala di ferro
 
 
 L'abito romano
 
 
 Disegno eseguito dagli alunni 3A AM
 
 
 Abito romano
 
 
 Abito romano 3A AM
 
 
 Abito romano 3A AM
 
 
 Disegno della 3A AM
 
 
 Disegno 3A AM
 
 
 Disegno della 3B AM
 
Rivisitazione storica dell'abito femminile romano
 
Abito femminile romano
 
Abiti romani