Area Riservata


Accedi
Registrazione
Richiesta informazioni
  • Totale sessioni attive: 169
  • Utenti autenticati: 1
  • Visitatori: 168




Ultimo sondaggio:

Forum:


Io sul palco da protagonista

Abbiamo iniziato nel 2011 con un laboratorio di lettura espressiva... Dopo 6 anni continuiamo con lo stesso entusiasmo e ogni anno sempre più desiderosi di fare meglio!

Il 9 giugno 2017 una dozzina di nostri alunni appartenenti a sei classi diverse hanno proposto, in un’aula magna gremita di compagni, docenti e genitori entusiasti, i lavori conclusivi del laboratorio "Io sul palco da Protagonista", arrivato alla sua sesta stagione!

Gli obiettivi principali di questo progetto li abbiamo ricordati più volte, ma è bene ribadirli ancora una volta:
** valorizzare in massimo grado le specificità e le abilità personali dei nostri alunni diversamente abili nell’ottica di migliorarne sempre più l’integrazione a fianco ai loro compagni normodotati;

** favorire l’incontro e la conoscenza reciproca di alunni appartenenti a classi diverse;

** promuovere momenti di vita serena e coinvolgente entro gli spazi della scuola mutuando dal vissuto quotidiano sentimenti e situazioni piacevoli da portare in scena;

** offrire agli alunni del corso S.S.S. la possibilità di sperimentare "in casa" il lavoro con compagni con difficoltà psico-motorie (talvolta anche gravi), e agli alunni del corso P.I.A. la possibilità di studiare e creare costumi e scene per uno spettacolo teatrale, svolgendo in pratica una alternanza scuola-lavoro senza uscire dall’istituto.

** formare uno o più alunni sull’uso dei dispositivi e degli impianti di cui è dotata l’aula magna (luci, microfoni, mixer, quinte, attrezzi di scena, ecc.), in vista di una certificazione delle competenze a fine corso.

Le classi coinvolte nel progetto sono state: la IIC PIA, la IIB SC, la VB TS, la II A SSS, la IIC SSS e la IIIC SSS. Una nutrita schiera di alunne e di alunni della IIID SSS, che lavorava ad una riduzione del film animato "Frozen", ha dovuto rinunciare per eccesso di impegni.

Il saggio finale ha visto i nostri alunni impegnati, nell’ordine:
** in una lettura scenica rielaborata della favola "Fra il dire e il fare..." con indosso le maschere preparate dalla classe IIC SSS

** nel monologo in lingua mista (italiano e sardo approssimativo) "Maridu miu est’isparessiu..." a cura di un alunno della II A S.S.S., applauditissimo!

** nella pièce "Mi raccomando, bene negli angoli...", (alunni delle classi IIC PIA, IIB SC, V B TS e II A SSS) che ha concluso l’evento suscitando l’ilarità ed il plauso generoso di alunni, docenti e genitori presenti in sala!

Come sempre il mio ringraziamento va alle Alunne e agli Alunni del laboratorio che hanno sopportato lunghe sessioni di prove, dimostrando sempre grande determinazione ed impegno. Alessandra, Alice (IIC PIA), Alice (IIC SSS), Benedetta, Gaia, Manuel, Michael, Michela, Nicola, Ornella, Riccardo e Simone: grazie!!! Aiutando voi a crescere fermiamo il tempo e restiamo sempre giovani (vabbé... dentro)!!

Devo inoltre ringraziare i Colleghi e le Colleghe che mi hanno supportato in tutte le fasi del progetto e che soprattutto negli ultimi frenetici giorni prima del saggio hanno faticato e sopportato almeno quanto i loro alunni! Grazie quindi ai proff. Corrado Ferro, Paola Tatti, Marcella Mura, Elena Mannino, Andrea Busanca e Daniela Carenini. E non posso non ringraziare Michela Piras, Marta Sedda, Maura Ardu e Sara Caria Educatrici del Servizio educatori della Provincia di Cagliari per il loro sempre preziosissimo lavoro di supporto.

Grazie infine alla prof.ssa Laura Massidda per il costume di Simone, alle prof.sse Adriana Lai e Roberta Montali per le bellissime foto, a tutti coloro che hanno collaborato e che non cito solo per dimenticanza, e grazie alla Dirigente scolastica, alla Vice, alla DSGA, al responsabile del Magazzino ed al Personale ATA ed Ausiliario per aver creduto nel nostro progetto ed averlo in tutti i modi sostenuto!

(testo di Alessandro Congeddu, responsabile del progetto)

Vedi una piccola fotogallery della manifestazione