Area Riservata


Accedi
Registrazione
Richiesta informazioni
  • Totale sessioni attive: 239
  • Utenti autenticati: 0
  • Visitatori: 239




Ultimo sondaggio:

Forum:

English Pages

Dalla parte di tutte e di tutti


Piano di evacuazione

Disposizioni che devono essere strettamente osservate sia in caso di evacuazione vera e propria sia in caso di una sua simulazione.

Si ricorda che l'ordine di evacuazione viene dato con un segnale acustico di tre squilli brevi seguiti da tre squilli lunghi.

Vedi filmato sull'evacuazione degli edifici scolastici

I collaboratori in servizio al piano devono:
- aprire le uscite indicate per l'evacuazione liberandole da eventuali ostacoli;
- vietare il transito nei percorsi non previsti nel piano di emergenza;
- controllare le operazioni di evacuazione;
- accertare che nessuno sia rimasto all'interno dei locali, prima di abbandonare l'edificio.

I collaboratori scolastici con la specifica mansione devono:
- Disattivare (o simulare la disattivazione in caso di simulazione) dell'interruttore elettrico generale al piano terra, individuato da apposito cartello;
- Disattivare (o simulare la disattivazione
in caso di simulazione) della centrale termica mediante la leva a strappo ubicata nel cortile interno, individuata da apposito cartello;
- Effettuare
(o simulare in caso di simulazione), le telefonate di emergenza ai VV.FF. secondo lo specifico schema di chiamata.

Il docente presente in ciascuna classe deve:
- far preparare gli alunni per l'abbandono dell'aula, senza libri, borse, zaini etc.;
- prendere il foglio con l'elenco delle presenze e il Modulo di Evacuazione (Modulo n. 1) ed avviarsi verso l'uscita dell'aula per coordinare l'evacuazione;
- disporsi di fronte all'aula invitando gli allievi, a partire dall'apri-fila, ad uscire in modo ordinato ed in silenzio, indicando la via di fuga verso il punto di raccolta stabilito per la classe;
- uscito l'ultimo alunno chiudi-fila, chiudere la porta dell'aula indicando in tal modo che la classe è stata evacuata;
- accompagnare la classe fino al punto di raccolta, adoperandosi affinché lo sgombero sia sollecito ma non affrettato, affinché non si corra per nessun motivo;
- giunti al punto di raccolta, fare l'appello con l'ausilio del foglio delle presenze, compilare il Modulo n. 1 e consegnarlo al Responsabile del Punto di Raccolta, aspettando ulteriori istruzioni; si ricordi che non essendo più in uso il registro cartaceo, l'alunno all'uopo individuato (o il suo sostituto) dovrà quotidianamente indicare gli alunni assenti e/o le eventuali uscite anticipate, sugli appositi prestampati, a disposizione nell'aula, che riportano l'elenco degli alunni. Questo al fine di poter, in caso di emergenza, verificare nel punto di raccolta l'esodo degli alunni che risultano presenti in aula.

- se in una classe manca momentaneamente l'insegnante, quello della classe contigua deve impartire le stesse disposizioni, invitando l'alunno chiudi-fila a portare con sé il foglio delle presenze;

- tutti i docenti non impegnati nelle lezioni, devono collaborare disponendosi in prossimità delle uscite per controllare il regolare svolgimento dell'esodo.

Gli alunni devono:
- interrompere immediatamente qualsiasi attività;
- tralasciare il recupero di oggetti personali quali zaini, borse, libri etc.;
- liberare il passaggio da eventuali ostacoli (borse e zaini), disponendoli sul banco e posizionare la sedia sotto il banco;
- disporsi in fila in silenzio;
- uscire dall'aula tenendosi per mano, seguire l'alunno apri-fila che ha il compito di aprire la porta dell'aula e guidare i compagni lungo la via di esodo, mentre l'alunno chiudi-fila ha il compito di avvertire il docente dell'avvenuta evacuazione;
- camminare in modo sollecito, senza spingere e mantenendo la destra per lasciare libero lo spazio centrale di anditi e scale ai soccorritori;
- attenersi a quanto impartito dall'insegnante nel caso si verifichino imprevisti che richiedano disposizioni diverse;
- gli alunni che si trovano già fuori dall'aula devono unirsi alla fila più vicina, seguirne il percorso e una volta raggiunto il punto di raccolta, segnalare la loro presenza al docente della propria classe;
- gli alunni indicati come soccorritori, devono intervenire per permettere a coloro che necessitano di aiuto, di raggiungere il punto di raccolta.

Il personale amministrativo e tecnico deve:
- lasciare rapidamente gli uffici e recarsi al punto di raccolta, seguendo il percorso indicato in planimetria.

Ciascuna classe deve dirigersi verso il punto di raccolta individuato nel cortile della scuola. Qui gli alunni devono disporsi in gruppi-classe in modo da permettere facilmente al proprio insegnante di fare l'appello e compilare il Modulo n. 1 da consegnare prontamente al Responsabile del Punto di Raccolta.

Il Responsabile del Punto di Raccolta, ricevuti tutti i Modelli di verifica da parte dei docenti, compila la Scheda riepilogativa dell'esodo (Modello n. 2) da consegnare agli eventuali soccorritori o al Dirigente Scolastico.

Al termine dell'emergenza viene dato il segnale di cessato allarme e le classi rientrano ordinatamente nelle rispettive aule.

Ancora una volta si ricordi che non essendo più in uso il registro cartaceo, l'alunno all'uopo individuato (o il suo sostituto) dovrà quotidianamente indicare gli alunni assenti e/o le eventuali uscite anticipate, sugli appositi prestampati, a disposizione nell'aula, che riportano l'elenco degli alunni. Questo al fine di poter, in caso di emergenza, verificare nel punto di raccolta l'esodo degli alunni che risultano presenti in aula.